Stronger together: come utilizzare i social media per costruire delle community

Tutti i professionisti del marketing sono impegnati a trovare un modo per aumentare la portata dei contenuti e l’awareness del proprio brand attraverso i canali social, postando nuovi contenuti, spesso giornalmente o come minimo diverse volte alla settimana. Ma, dal momento in cui i canali social sono saturi di contenuti di alta qualità e danno spesso priorità ai contenuti condivisi dagli amici, migliorare la portata organica dei post sta diventando una sfida per tutti i brand. La sponsorizzazione dei contenuti sembra essere un’ovvia soluzione al problema ma può risultare molto costosa sul lungo periodo. È quindi possibile costruire una community con un alto tasso di coinvolgimento e utilizzare il pubblico e i consumatori come brand ambassador, sfruttando i loro network? I brand più lungimiranti costruiscono community per rafforzare l’awarness online e offline, ecco qui tre esempi brillanti su come farlo nel migliore dei modi:

1. UEFA #WePlayStrong

L’ UEFA, l’unione delle associazioni calcistiche europee, ha lanciato un’iniziativa dal nome Together #WePlayStrong che punta a ispirare le ragazze di età compresa tra i 13 e i 17 anni per coinvolgerle nello sport più popolare in Europa. Lo scopo di questo sito web è di mostrare come il calcio sia uno sport idoneo e coinvolgente anche per le ragazze.

Il sito incoraggia le squadre di calcio a creare „Sticker Snaps“ e condividerli sui canali social con l’hashtag #WePlayStrong. Una selezione delle migliori immagini e video provenienti da Instagram e Twitter sono incluse nella sezione Your Story del sito: video di ragazze con incredibili abilità nel calcio, selfie di ragazze sui campi da calcio e testimonial come famose giocatrici e musicisti che sostegno la campagna. Quel che risulta ovvio è che alle ragazze non solo piace giocare a calcio ma anche contribuire a questa community.

Quel che rende special questa campagna è che si tratta di un’iniziativa internazionale. Il commissario sportivo europeo Tibor Navracsics ha dichiarato: “Il calcio è molto più di un semplice gioco. Costruisce community e unisce le persone di diverse nazioni, religioni e gender.”

Il sito della campagna è disponibile in 6 lingue e utilizza il social wall sviluppato da Flockler per mettere in risalto i contenuti provenienti da tutto il mondo.

  • Scopri di più su Together #WePlayStrong

2. Malteser #werkanndersoll

Malteser Hilfsdienst è una delle più grandi associazioni di beneficienza della Germania e si occupa di servizi sociali, servizi medici e educazione su tutto il territorio nazionale. Il loro logo, che raffigura uno stemma con la Croce di Malta, è conosciuto da molti ed è anche un rimando al legame tra l’associazione e la Chiesa Cattolica. Quel che è meno risaputo invece, è che sono i volontari a fornire la maggior parte dei servizi.

I volontari utilizzano l’hashtag #werkanndersoll su Intagram e Twitter per condividere le proprie attività, dall’organizzazione delle donazioni di sangue alle lezioni di primo soccorso che vengono impartite. Il tema della campagna #werkanndersoll significa “coloro che sono in grado dovrebbero partecipare”, un riferimento all’obbligo morale di utilizzare le proprie capacità a favore della comunità. Le attività postate sui social media vengono raggruppate e mostrate sul social media wall.

Lo scopo di questa campagna è di accrescere la visibilità e la portata dei servizi svolti dall’organizzazione e anche reclutare nuovi volontari. La campagna inoltre rafforza lo spirito della community e dei volontari che operano in diversi luoghi sul territorio tedesco.

Quel che rende speciale questa campagna è che il volontariato è costruito sull’impegno di individui che vogliono condividere lo spirito della community ed essere coinvolti.

3. Emmental Valley Blog #emmentalvalley

L’Emmental Valley in Svizzera non è famosa solo per il formaggio ma anche per i suoi meravigliosi paesaggi.

Con il Blog Emmental, l’associazione turistica locale ha adottato un nuovo approccio al content marketing. Oltre ad offrire articoli riguardanti l’artigianato locale, raccomandazioni sui tour da fare e sugli eventi in corso, l’associazione chiede ai visitatori di postare sui social media immagini relative alla regione utilizzando l’hashtag #emmentalvalley. Le foto più belle vengono selezionate e mostrate sul blog rendendolo un magazine digitale creativo e coinvolgente.

Il sito mostra immagini di paesaggi, mucche, castelli e tramonti che lasciano senza fiato. La maggior parte delle immagini sono postate da aziende locali, fotografi svizzeri, amanti della montagna ma anche da sportivi del posto e dai turisti.

Cosa rende speciale questa iniziativa? Emmental Blog offre un modalità semplice e informale di promozione a proprietari di hotel, artigiani e imprenditori locali che desiderano promuovere il brand Emmental, coinvolgendo facilmente amici e visitatori che amano la bellezza di questa regione.

******

Flockler fornisce un tool per l’aggregazione social ai brand che vogliono mostrate i contenuti generati dagli utenti sui propri siti e altri servizi digitali. Mostrare i contenuti della tua community e dei tuoi clienti aumenta l’engagement e il tempo di permanenza sul sito.

Potrebbe interessarti

Raggruppa tutti i tuoi contenuti, compreso quel che dicono i tuoi fan, in un unico social hub.

Prenota una demo Comincia la prova gratuita di 30 giorni
Comincia la prova gratuita di 30 giorni