6 cose da provare su Instagram nel 2019

1.1 miliardi di persone.

Questo è il numero degli utenti attivi su Instagram ogni mese.

La piattaforma è nata con un’idea semplicissima: dare ai i fotografi non professionisti la possibilità di modificare e pubblicare rapidamente le proprie fotografie. Ad oggi invece su Instagram puoi guardare video, creare storie, fare shopping, scoprire nuovi trend , provare rossetti o volti di animali (perché no?) e interagire con i tuoi amici in diversi modi, il tutto all'interno di un'unica piattaforma. 

E a proposito di nuove funzionalità, hai già provato IGTV?

La concorrenza agguerrita tra giganti dei social media implica che nuove funzionalità vengano testate continuamente. A volte è difficile stare al passo con questi cambiamenti, quindi abbiamo deciso di stilare un elenco di 6 cose da provare su Instagram nel 2019:

  1. Creare campagne di influencer marketing 
  2. Fare pubblicità con le Instagram Stories
  3. Usare le infografiche 
  4. Raccogliere e pubblicare contenuti generati dagli utenti
  5. Creare video verticali e pubblicarli su IGTV
  6. Rendere i tuoi prodotti acquistabili

1. Creare campagne di influencer marketing

Hai già creato campagne di influencer marketing?

Se sei un utente Instagram attivo, ti sarà capitato di vedere nel tuo feed influencer promuovere alcuni dei loro prodotti e servizi, forse hai persino acquistato qualcosa in base alla raccomandazione di una celebrità?

Non sei il solo.

Le persone tendono a seguire le altre persone a e fidarsi dei loro consigli, non dei loghi. È più probabile che acquistiamo prodotti e servizi consigliati da qualcuno di cui ci fidiamo o che ammiriamo.

Le aziende più importanti stanno collaborando con Usain Bolt, Justin Bieber, Lady Gaga e personaggi simili. Ma non preoccuparti se il tuo budget non ti permette di raggiungere uno di questi nomi. I follower del tuo brand sono interessati a vedere la star locali provare un nuovo ristorante o servizio, partecipare a un evento o testare l'ultima versione del tuo prodotto.

Per ulteriori consigli, scarica la nostra Checklist sull’Influencer Marketing per aiutarti a pianificare, implementare e misurare le tue campagne.

2. Fare pubblicità con le Instagram Stories

In generale, la pubblicità su Instagram è un’attività da marketing da attivare subito se ancora non l’hai fatto.

Le pubblicità su Instagram possono essere targhettizzate utilizzando i dati di Facebook Ads e la funzione “pubblico simile” di Facebook ti aiuterà a raggiungere nuovi segmenti di pubblico simili ai tuoi clienti attuali.
Facendo pubblicità su entrambe le piattaforme, ti assicurerai che il tuo messaggio raggiunga i clienti su più punti di contatto.

400 milioni di persone guardano le Instagram Stories ogni giorno quindi potresti prendere in considerazione l’idea di investire parte del tuo budget sulle Storie. Crea il tuo contenuto nel formato specifico richiesto dalle Storie e attieniti al formato 9:16. Se hai intenzione di generare traffico sui tuoi servizi, le pubblicità sulle Storie sono decisamente più efficaci degli annunci nel feed di immagini.

3. Usare le infografiche

Le didascalie lunghe che trattano di tematiche complesse potrebbero non essere il formato migliore per Instagram, ma hai pensato di creare delle infografiche?

Se hai ancora del budget per le tue attività di marketing su Instagram valuta di collaborare con un grafico per trasmettere il tuo messaggio in un semplice formato visivo. E se il budget è limitato, strumenti come Canva o Piktochart possono aiutarti a creare immagini d’impatto a costo quasi zero.

Non cercare di inserire troppe informazioni in un'immagine: se hai molti contenuti da divulgare puoi postare più immagini o creare un Instagram Story.

4. Raccogliere e pubblicare contenuti generati dagli utenti

Noi di Flockler aiutiamo centinaia di aziende a raggruppare contenuti dai canali social e Instagram è di gran lunga il canale più popolare per le campagne di contenuti generati dagli utenti. Spesso è più facile per le persone descrivere le emozioni e condividere la propria passione con un'immagine piuttosto che scrivere un testo e questo rende Instagram la piattaforma più potente per coinvolgere i clienti nella creazione di contenuti.

Creare una campagna di contenuti generati dagli utenti insieme ai tuoi clienti è un ottimo modo per identificare i micro influencer e aumentare l’engagement sui social. Creando un feed Instagram e mostrandolo sul tuo sito web e sui tuoi servizi digitali, aumenti istantaneamente il tempo trascorso sul sito e migliori i tassi di conversione.

Come farlo nel modo giusto?

Uno dei miei esempi preferiti è la Community di Planet Fitness che promuove i propri clienti più fedeli tramite Instagram e mostra le immagini dei clienti insieme ad articoli, video e altri contenuti all’interno di un social hub.

I post di persone simili a noi sono sempre più coinvolgenti rispetto alle immagini patinate delle pubblicità tradizionali.

5. Creare video verticali e pubblicarli su IGTV

IGTV è stata lanciata la scorsa estate e anche se, come previsto, non c'è stata una migrazione massiccia da YouTube e altri servizi per video long-form a IGTV, non c'è dubbio che i video verticali rimarranno per moltissimo tempo.

La maggior parte degli utenti dei social visualizza i contenuti tramite dispositivi mobili e l’engagement è maggiore se si consente al pubblico di godersi i video senza dover girare il proprio dispositivo.

Perché non provare IGTV per una serie di brevi video che istruiscano i tuoi clienti su come ottenere più valore dai tuoi prodotti e servizi? Sfruttare le nuove piattaforme appena dopo il loro rilascio è un investimento che ripaga nel tempo: il tuo team avrà un'idea di quale tipo di contenuto funziona meglio, di come si sta evolvendo il canale e in quali aree è possibile migliorare.

6. Rendere i tuoi prodotti acquistabili

Taggare le immagini di prodotti è una funzionalità relativamente nuova su Instagram. In breve, puoi taggare uno o più elementi nell'immagine e quando le persone fanno clic sull'immagine, vengono visualizzate ulteriori informazioni come il prezzo, le dimensioni del prodotto etc. Le immagini con prodotti contrassegnati possono essere riconosciute da una piccola icona nell'angolo in basso a sinistra dell'immagine.

Un'altra gemma nascosta è la sezione shopping della scheda “Esplora” che consente agli utenti di Instagram di trovare prodotti e accedere alle pagine dei prodotti senza uscire dall'app. Questa è un'ottima notizia per tutti i siti di e-commerce poiché gli utenti hanno meno probabilità di abbandonare i propri carrelli quando lo shopping è una parte integrante dell'esperienza utente di Instagram.

Oltre alle funzionalità all'interno dell'app Instagram, puoi rendere le tue immagini di Instagram acquistabili anche sul tuo sito web e sulle applicazioni mobile. Con l'aiuto di Flockler, il social shop di GlassesUSA sfrutta le foto di Instagram dei clienti e i prodotti utilizzati nelle immagini sono taggati e facilmente identificabili.

Per ulteriori ispirazioni dai un occhio al nostro articolo su come aggiungere i contenuti generati dagli utenti al tuo sito.

Potrebbe interessarti

Raggruppa tutti i tuoi contenuti, compreso quel che dicono i tuoi fan, in un unico social hub.

Prenota una demo Comincia la prova gratuita di 30 giorni