Pinterest: 4 Strategie di marketing e per il SEO per portare traffico al tuo sito

Mi sono registrato a Pinterest anni fa ma devo ammettere che allora non avevo capito bene quale fosse lo scopo di questo strumento. Non ero sicuro se dovevo utilizzarlo come quaderno per gli appunti per le cose che mi ispiravano, se usarlo come un social network oppure se utilizzarlo per promuovere le ultime iniziative di Flockler e portare traffico al sito.

Questo fino a che non ho ascoltato questo podcast.

Pinterest è un motore di ricerca

Secondo le statistiche Pinterest di Omnicore ci sono 175 milioni di utilizzatori attivi che utilizzano Pinterest tutti i mesi per scoprire muove idee. L’81% degli utilizzatori sono donne. Ma Pinterest è anche un importante traino delle vendite: l’87% dei pinners attivi dicono di aver fatto acquisti dopo aver utilizzato la piattaforma. Già nel 2016 gli utenti facevano più di due miliardi di ricerche su Pinterest e, avendo incassato 150 milioni di dollari in finanziamenti, è facile prevedere che i numeri di Pinterest continueranno a crescere.

Hai già una strategia SEO e di Marketing per Pinterest?

Se un po’ ci assomigliamo direi che non hai una strategia simile per questo ho deciso di condividere alcune delle mie recenti ricerche sulle strategie di Pinterest Marketing e SEO per aiutarti ad entrare nell’argomento. Ecco alcune strategie che possono portare traffico da Pinterest al tuo sito:

1) Rinomina i board con parole chiave e ottimizzali per gli utilizzatori

Così come ottimizzi i contenuti per Google dovresti pensare di farlo anche per Pinterest. Quali sono le parole chiave e le frasi più cercate dal tuo audience? Quali problemi stai risolvendo per loro?

Oltre ad altri fattori da cui dipende il ranking come la popolarità di un contenuto, Pinterest mostra i risultati basandosi sulle description e sui titoli dei board. Assicurati quindi che entrambi questi elementi contengano parole chiave allineate alla tua strategia di marketing generale e anche ai tuoi obiettivi di business. Crea diversi board per far sì che il numero dei tuoi contenuti sia consistente. Quando aggiungi dei pin assicurati che la descrizione sia utile agli utenti e che incentivi delle azioni.

2) Aggiungi una call to action alle immagini e ottimizzale per mobile

Vuoi che gli utenti agiscano? Allora chiedilo! Aggiungere una call to action alle immagini è un ottimo modo per attirare l’attenzione degli utenti. Una call to action è in grado di motivare gli utenti e di portarli a cliccare (ricordati che i contenuti sponsorizzati non funzionano molto su Pinterest). Utilizza un font grande e una ratio per le immagini di 2:3. Le immagini verticali richiedono più spazio, soprattutto da mobile.

Per avere altre ispirazioni scopri questa guida di Canva su come creare una Call To Action di successo

3) Concentrati sulla crescita del numero di repin invece che dei follower

La strategia di Pinterest è quella di diventare un motore di ricerca visuale dove postare immagini di alta qualità che siano rilevanti e coinvolgenti è più importante di costruire un network e aumentare il numero di follower. Per ottenere più visibilità nei risultati di ricerca Pinterest avrai bisogno di trovare un modo per far sì che gli utenti facciano repin ai tuoi contenuti. Invece di notizie e promozioni condividi contenuti ispirazionali, utili che, per esempio, mostrino come i clienti utilizzano i tuoi prodotti o servizi. Se sei riuscito a costruire una community attiva su altri canali social dovresti avere dei contenuti generati dagli utenti da ripostare su questa piattaforma.

Un altro modo per aumentare il numero di repin è collaborare con altri e creare un board di gruppo. Fai alcune ricerche per trovare influencer su Pinterest che parlino di argomenti simili ai tuoi e crea una partnership con gli utenti che attivamente contribuiscono con contenuti coinvolgenti e hanno già un audience. Insieme avrete molti più follower e una portata più ampia dei contenuti, fattore che dovrebbe portare ad un aumento del numero dei repin.

Ultimo ma non meno importante, utilizza tool di aggregazione social come Flockler, importa il tuo board Pinterest sul tuo sito e su altri servizi digitali per aumentare il tempo di permanenza sul sito e dargli un aspetto più dinamico e attivo che porti ad un maggior numero di repin. Con Flockler potrai incorporare e mostrare un feed automatizzato di pin dal tuo account o da un board specifico.

4) Pinna spesso

Secondo i dati di Buffer è raccomandabile postare almeno 5 volte al giorno per avere risultati ottimali. Potrebbe sembrare un numero alto ma ricordati che non tutti i contenuti devono per forza essere tuoi. Ripinnare contenuti popolari aumenta l’engagement e anche i repin dei contenuti ripinnati è utile a migliorare la tua posizione nel ranking delle ricerche su Pinterest. Infine puoi anche pinnare lo stesso contenuto su diversi board, utilizzando tool di social media management per programmare i post lungo il corso della giornata.

******

Questo post fa parte della nostra serie di trucchi per il marketing dove condividiamo suggerimenti per esperti di marketing e imprenditori.

Trovi utile questo contenuto? Per favore faccelo sapere cliccando su una delle reazioni qui sotto, collegandoti a noi su Twitter oppure mandandoci un feedback direttamente a toni@flockler.com.

Potrebbe interessarti

Raggruppa tutti i tuoi contenuti, compreso quel che dicono i tuoi fan, in un unico social hub.

Prenota una demo Comincia la prova gratuita di 30 giorni
Comincia la prova gratuita di 30 giorni