13 Consigli pratici su come creare contenuti condivisibili

Alza la mano se hai sentito alcuni di questi suggerimenti durante le conferenze di marketing:

Crea contenuti unici
Crea contenuti di alta qualità
Crea contenuti rilevanti per il tuo pubblico
Crea contenuti informativi, educativi e di intrattenimento.


Sì, li ho sentiti anche io.

Ora alza la mano se ritieni che questi consigli siano generici e non ti sembrano realmente attuabili.

Questo post ti fornirà 13 consigli pratici su come creare contenuti condivisibili così che tu possa partire con qualcosa di concreto in mano.

Alcune note prima di iniziare.

Per prima cosa, eviterò di parlare del fatto che i contenuti di intrattenimento sono condivisibili. Ad esempio, un video virale del tuo cane che si muove in modo buffo e fa cose divertenti è sicuramente condivisibile, ma questa tipologia di contenuti di intrattenimento non è allineata con il tuo prodotto e non è funzionale alla conversione di nuovi clienti. In generale, condividere contenuti di questo tipo è difficile se il pubblico ancora non ti conosce.

In secondo luogo, presumo che anche tu abbia buttato via le vaghe descrizioni delle tipologie di clienti (vedi qualcosa di esilarante che ho eliminato) e hai usato la guida relativa al pubblico stilata Fizzle per creare customer stories brillanti.

In terzo luogo, tratterò le immagini e i video con molta delicatezza, concentrandomi di più sui contenuti long-form. Abbiamo già parlato degli ingredienti giusti per rendere un video virale e dei suggerimenti per creare immagini Instagram coinvolgenti.

Ottimo, adesso siamo pronti per partire!

Ecco i miei 13 consigli pratici su come creare contenuti condivisibili:

1. Resta aggiornato sulle tendenze con Buzzsumo

2. Sfata i miti

3. Scrivi una recensione di prodotti e servizi che utilizzi

4. Linka a contenuti di terze parti e menziona gli amici

5. Intervista i tuoi partner e i tuoi clienti

6. Condividi i contenuti migliori all’inizio del post

7. Condividi una storia personale

8. Realizza dei contest sui social

9. Crea contenuti insieme al tuo pubblico

10. Scrivi storie più lunghe

11. Aggiungi immagini per aumentare le condivisioni

12. Rispondi alle domande più frequenti legate alle vendite

13. Aggiungi pulsanti di reazione

1. Resta aggiornato sulle tendenze con Buzzsumo

Prima di iniziare a scrivere un nuovo contenuto per il blog accedo a Buzzsumo, un ottimo strumento per analizzare i contenuti che sono stati condivisi in merito ad un argomento specifico. Analizzando i post più popolari, avrai un'idea di quali temi sono in grado di stimolare le interazioni e quali argomenti sono già stati trattati. Ad esempio, esaminando le storie più popolari di "contenuti condivisibili", ho notato che molti post sembrano mescolare i consigli sul tono di voce (stile) e consigli pratici sul contenuto. È proprio così che mi è venuta l'idea di stilare un elenco di suggerimenti concreti.

Brian Dean ha creato un'ottima guida su come ottenere ancora più valore da Buzzsumo.

2. Sfata i miti

Un contenuto, per essere irresistibile, deve essere in grado di sfatare i miti, testando tu direttamente qualcosa e condividendo i risultati. Il blog e il podcast di Social Media Lab hostati da Agorapulse, piattaforma di gestione social media, sono tra i miei preferiti e mi sono goduto uno dei loro ultimi episodi, relativo a come i video live su Facebook hanno un coinvolgimento maggiore rispetto a quelli caricati.

3. Scrivi una recensione di prodotti e servizi che utilizzi

Un po' come sfatare i miti è condividere una recensione di prodotti e servizi che usi insieme al tuo prodotto. Ad esempio, per noi una recensione sugli strumenti di gestione dei social media potrebbe avere senso e sono sicuro che ci sono molti servizi che i tuoi clienti troveranno preziosi. Se ti è possibile, aggiungi alla lista alcuni dei servizi forniti dalle persone all’interno del tuo network. Supponendo che la tua recensione li mostri sotto una luce favorevole, saranno felici di ricondividere il tuo contenuto: così facendo puoi rafforzare ulteriormente la relazione.

4. Linka a contenuti di terze parti e menziona gli amici

Questo mi porta al passaggio successivo: linka ad articoli di influencer di settore e menziona le persone che fanno parte del tuo network.
Potresti pensare che alcuni noti influencer non abbiano il tempo o non si preoccupino di dire che sono presenti nel post sul tuo blog, ma potresti rimanere sorpreso. Negli ultimi mesi ho contattato influencer come Neal Schaffer e Chris Brogan tramite LinkedIn e ho iniziato a costruire una relazione con loro. Non è una coincidenza che queste persone siano influenti: apprezzano le relazioni e, se hai qualcosa di prezioso da condividere (e se sei persistente), è probabile che ti rispondano.

Niente è più efficace di un noto influencer che condivide i tuoi contenuti tramite social o che si ricollega ai contenuti del tuo blog.

5. Intervista i tuoi partner e i tuoi clienti

Perché è importante intervistare i tuoi partner e i tuoi clienti? Oltre a contenuti autentici e unici, avrai un gruppo più ampio di persone che condividono i tuoi contenuti sui canali social e che rimandano ai tuoi articoli. Recentemente sono stato intervistato da Mailmunch sul futuro dell'email marketing insieme ad altri nove esperti. Supponendo che tutti condividano il pezzo tramite i loro account personali e aziendali, Mailmunch ha ottenuto almeno 20 condivisioni per network. Non male, eh?

6. Condividi i contenuti migliori all’inizio del post

Quelli di voi che hanno pubblicato video sui canali social lo hanno già capito: far capire subito quale valore aggiunto è presente nei tuoi contenuti è fondamentale.
La nostra soglia di attenzione si sta facendo sempre più breve e diamo valore ai contenuti che ci aiutano a risolvere un problema. Inizia condividendo i suggerimenti chiave del post e aumenterai la probabilità che qualcuno prosegua con la lettura e che alla fine condivida il tuo post con la propria rete.

7. Share a personal story

Condividere una storia da un punto di vista personale è un ottimo modo per generare più coinvolgimento rispetto al raccontare la stessa storia dal punto di vista della tua azienda. Anche nel caso in cui tu non abbia una storia personale da condividere, c'è un vantaggio chiave nell'utilizzare il tuo nome invece di parlare a nome dell'azienda: le persone amano mettersi in contatto con l'autore commentando la storia o condividendo il contenuto e menzionando il nome dell'autore tramite i canali social. Fare lo stesso con l'account aziendale non rende il contenuto così stimolante. Clicca per twittare questa storia e chattare con me!

8. Realizza dei contest sui social

Di recente abbiamo condiviso alcuni suggerimenti su come realizzare contest su Facebook in modo efficace per aumentare la copertura e l’engagement sui social. Includi un contest o una sfida come parte integrante della tua storia per far risaltare il tuo post rispetto al grande volume di contenuti immessi ogni giorni in rete. Facebook e altri canali social danno priorità ai contenuti condivisi dai nostri amici, e chiedere ai tuoi clienti di menzionare l'hashtag o la pagina della tua azienda è la medicina migliore per contrastare il calo di engagement.

9. Crea contenuti insieme al tuo pubblico

La Germania non si è qualificata alle eliminatorie per la Coppa del Mondo in Russia, ma la competizione per ospitare i prossimi tornei è ancora in corso. La DFB, l'associazione calcistica tedesca, sta cercando di ospitare EURO 2024 e la pagina di richiesta è stata creata insieme ai tifosi. Ai tifosi è stato chiesto di condividere il loro supporto sui canali social con lìhashtag #unitedbyfootball o caricando un'immagine direttamente sul sito. DFB sta utilizzando Flockler per mostrare i feed dei social media e le immagini caricate sul proprio sito Web, ma anche per mostrare le migliori immagini sui maxi schermi degli stadi durante le partite in diretta.

10. Scrivi storie più lunghe

Questo dato potrebbe sorprendere, ma, secondo una ricerca, i post più lunghi ottengono più condivisioni rispetto a quelli più brevi. Questo sembra leggermente andare contro il fatto che la nostra soglia di attenzione è sempre più bassa, ma ci sono alcuni motivi a sostegno di questa teoria:

In primo luogo, gli articoli più lunghi forniscono al lettore più valore, aumentando così il numero di condivisioni.

In secondo luogo, un contenuto più lungo può includere più call-to-action e link a siti di terze parti. Strumenti come Moz tracciano i link in uscita e le aziende amano condividere contenuti di terze parti che menzionano i loro contenuti.

In terzo luogo, a Google piacciono di più i contenuti di long-form e più traffico riceve il tuo post attraverso la ricerca organica, più è probabile che le persone lo condividano.

11. Aggiungi immagini per aumentare le condivisioni

Esiste una ricerca per che dimostra che i contenuti con immagini ottengono più condivisioni rispetto ai contenuti senza immagini. Questi contenuti sono infatti in grado di fermare il pollice che scorre sui canali social. Quindi eccoci qui, ahahah:

Un consiglio: leggere e rileggere libri consigliati dai colleghi di settore è una grande fonte di ispirazione per i contenuti. Segui i consigli presenti in questo post e forse avrai anche tu la possibilità di rilassarti in ufficio!

12. Rispondi alle domande più frequenti legate alle vendite

Hai sentito un addetto alle vendite dire "Devo rispondere alle stesse domande cento volte"?

Quello è il momento esatto in cui gli addetti al marketing dovrebbero prestare attenzione e scavare più a fondo. Potrebbe trattarsi di qualcosa che all'inizio non sembra così importante ma molte persone ci stanno pensando e tu puoi dare loro una risposta. Fornendo una soluzione a un problema che i tuoi clienti esistenti si trovano ad affrontare raggiungerai un pubblico simile ai tuoi attuali clienti.

Altre grandi fonti di domande espresse dai clienti e che ancora non hanno risposta sono le chat dal vivo sul tuo sito web e i forum di discussione (a me ad esempio piace molto Quora) e, naturalmente, le discussioni sui canali social.

13. Aggiungi pulsanti di reazione

Potresti aver notato prima il pulsante Click to Tweet. Puoi usarlo in un link di testo o creare una citazione e rendere più facile per il tuo pubblico twittarlo. Come questo:

Presta attenzione alle ultime frasi qui sotto e troverai un altro fantastico strumento per aumentare il numero di condivisioni. React & Share consente ai marketer di creare pulsanti di reazione personalizzati e un invito all'azione che chiede al pubblico di condividere la storia sui canali social. Oltre al feedback immediato se il nostro pubblico vorrebbe leggere più storie come questa, avrò un sacco di dati e un report da condividere con il mio team.

Hai trovato questo post utile? Clicca uno dei pulsanti qui sotto per condividere il feedback!

Potrebbe interessarti

Raggruppa tutti i tuoi contenuti, compreso quel che dicono i tuoi fan, in un unico social hub.

Prenota una demo Comincia la prova gratuita di 30 giorni
Comincia la prova gratuita di 30 giorni