Come aumentare la portata organica e contrastare l’algoritmo di Facebook?

Ogni marketer che gestisce una pagina Facebook si è senza dubbio reso conto che la portata organica dei contenuti dei brand è in netta diminuzione. L'amministratore delegato di Facebook, Mark Zuckerberg, ha confermato i cambiamenti apportati al news feed nel 2018: Facebook si concentrerà sul mettere in connessione le persone e darà priorità ai messaggi dei nostri cari.

Quel che viene mostrato nel tuo news feed di Facebook è determinato da un algoritmo molto sofisticato (Brandwatch ha fatto un ottimo lavoro spiegando i principi alla base dell'algoritmo di Facebook). Dietro le quinte, l'algoritmo classifica tutti i post disponibili e crea un news feed unico per ogni utente Facebook. Ma come funziona effettivamente l'algoritmo e in che modo i professionisti del marketing possono farlo lavorare a loro vantaggio?

Come funziona l’algoritmo di Facebook?

Secondo Adam Mosseri, VP di Facebook News Feed, l'obiettivo del news feed è mostrare le storie più rilevanti per gli utenti. Se vediamo contenuti rilevanti, resteremo più a lungo su Facebook e lo utilizzeremo più spesso.

Quattro fattori chiave del news feed di FB determinano quello che vedi: inventario, segnali, previsioni e il punteggio complessivo.

L'inventario è dove Facebook analizza tutti i contenuti presenti nel network: i post di amici e familiari ma anche i contenuti condivisi al di fuori del tuo network.

I segnali si riferiscono a tutte le caratteristiche di un post specifico e alla pagina che lo pubblica. Di quali tipi di contenuto parlate voi e i vostri amici? Quanto tempo hanno trascorso gli utenti a guardare un post? E il numero di Mi piace? Qualcuno l'ha condiviso? O commentato?
 

Anche se Facebook non rivelerà i dettagli esatti della loro “salsa segreta”, i segnali sono la parte che i professionisti del marketing devono approfondire; quali sono i segnali di un post di successo? Possiamo riconoscere uno schema? Come facciamo ad aumentare i segnali positivi?

Dopo aver analizzato i segnali, le previsioni di Facebook determineranno la probabilità effettiva che un post sia di tuo gradimento. L'analisi è basata sulla tua cronologia e sulla tipologia di contenuti con cui hai interagito in precedenza. Per esempio, se ti è piaciuto ogni singolo video di skateboard apparso sul tuo news feed, Facebook penserà che ti piacerà anche il prossimo video che mostra le abilità di Frontside Ollie.

Tutte le caratteristiche e i segnali portano ad un punteggio complessivo che è unico per te. Il punteggio può essere considerato quasi come un voto scolastico: più alto è il punteggio del post, più è probabile che venga mostrato nel tuo news feed.

Come aumentare la portata organica e contrastare l’algoritmo di Facebook?

Poiché la portata dei post organici su Facebook è diminuita, molti marketer si sono affidati alle inserzioni sponsorizzate.

Le inserzioni offrono una soluzione rapida per raggiungere un pubblico più ampio, ma questa potrebbe non essere la soluzione a lungo termine migliore per il tuo brand. Nell'era mobile, lo spazio disponibile per gli annunci è limitato e la concorrenza spietata porta all’aumento dei prezzi.

Come possiamo assicurarci che i nostri contenuti brandizzati vengano visualizzati nei feed degli utenti?

Nonostante la complessità dell'algoritmo, la risposta è abbastanza semplice: creare contenuti che ispirino il pubblico a mettere “mi piace” e a commentare i tuoi post e coinvolgere il pubblico nella creazione di contenuti che menzionino il tuo marchio.

Più persone interagiscono con i tuoi post e creano post che menzionano la tua pagina Facebook, più persone vedranno il tuo brand nel loro news feed. Così il numero di segnali positivi aumenta.

Come far crescere il numero di segnali positivi? Abbiamo raccolto 8 suggerimenti per aiutarti ad aumentare la copertura organica su Facebook:
 

1. Crea contenuti condivisibili

2. Pubblica contenuti visivi che suscitano emozioni

3. Unisciti a gruppi Facebook e creane di nuovi

4. Rispondi ai commenti sui tuoi post e mantieni viva la conversazione

5. Coinvolgi i tuoi fan nella creazione di contenuti

6. Crea una campagna di influencer marketing

7. Pubblica contenuti video

8. Impara dal tuo feed Facebook personale

1. Crea contenuti condivisibili

Sostanzialmente, l'obiettivo delle tue attività su Facebook dovrebbe essere quello di aumentare le conversioni. Tuttavia, senza contenuti condivisibili e accattivanti, risulterà difficile far crescere i tuoi numeri.

Contenuti condivisibili e un maggior numero di interazioni consentiranno ai tuoi contenuti di essere mostrati più frequentemente nel news feed degli utenti ma permetteranno anche a Facebook di determinare che tipo di persone apprezza i tuoi contenuti. Questi dati possono essere utilizzati per il retargeting verso i segmenti di pubblico lookalike di FB.

Quindi cosa rende un contenuto condivisibile? Quali sono gli ingredienti chiave dei contenuti condivisibili? Per rispondere a queste domande ti suggerisco di scegliere uno dei nostri 13 suggerimenti per la creazione di contenuti condivisibili.

2. Pubblica contenuti visivi che suscitano emozioni

Sicuramente avrai notato che un'immagine spesso genera più coinvolgimento ed emozioni di un messaggio di testo. Questa osservazione è supportata anche dai dati: una ricerca di Buffer dimostra che i tweet con un'immagine ricevono il 18% in più di clic e il 150% in più di retweet rispetto ai tweet senza contenuto visivo.

Un altro suggerimento per aumentare ulteriormente la copertura è chiedere al tuo pubblico di rispondere con un'emoji. Facebook dà la priorità alle emoji rispetto ai “Mi piace” standard. Sì; anche alla faccia arrabbiata.

Stimolando sentimenti d'amore, haha, yay, wow, tristezza o persino rabbia, sei sulla strada giusta per aumentare la tua portata.

3. Unisciti a gruppi Facebook e creane di nuovi

Hai già creato un gruppo Facebook per la tua azienda?

Facebook ha annunciato una nuova funzione che consente alle Pagine di unirsi ai gruppi e di crearne di nuovi e ha definito questa funzionalità come una delle aree di sviluppo principali. Almeno per ora, la portata del contenuto dei gruppi Facebook è più alta rispetto ai contenuti delle pagine di brand.

Che ne dici di iniziare creando un gruppo chiuso per i tuoi follower e per i clienti più fedeli?

4. Rispondi ai commenti sui tuoi post e mantieni viva la conversazione

Facebook dà priorità ai post che portano altri utenti a commentare e c'è una semplice ricetta per aumentare questi numeri: chiedi al tuo pubblico di commentare e poi rispondi a loro con una domanda successiva!

Che un commento includa o meno una domanda, rispondi sempre il più velocemente possibile e prova a mantenere viva la conversazione. Sii un partecipante proattivo e chiedi ai tuoi fan di approfondire il loro commento originale. Il tuo esempio potrebbe incoraggiare anche altri a commentare.

5. Coinvolgi i tuoi fan nella creazione di contenuti

Molti marketer credono che creare una campagna di contenuti generati dagli utenti sia possibile solo per i grandi marchi.

In realtà non ci sono molte aziende che non sarebbero in grado di creare una campagna UGC di successo.

Dovrai solo seguire questi passaggi:

1. Contatta i tuoi clienti più fedeli e crea alcuni post di esempio insieme a loro. Struttura un contenuto che mostri come i tuoi clienti apprezzano e utilizzano i tuoi prodotti e servizi.

2. Mostra i post sul tuo sito e aggiungi un invito all'azione incoraggiando gli altri a pubblicare post.

3. Amplifica e ricondividi il miglior UGC attraverso i tuoi canali social. Raccogli e mostra i feed dei tuoi canali social anche sul tuo sito web.

4. Premia alcuni dei tuoi fan più attivi e influenti con prodotti e servizi aggiuntivi che aumentano ulteriormente il valore che fornisci ai tuoi clienti.

Per ulteriori suggerimenti, consulta 7 esempi di campagne di successo con contenuti generati dagli utenti.

.

6. Crea una campagna di influencer marketing

Hai già sviluppato campagne di influencer marketing?

Molti brand sponsorizzano atleti, celebrità o una squadra sportiva locale offline - e la stessa cosa si applica online dove gli utenti dei social che hanno molti follower sono al centro delle campagne di influencer marketing.

Tuttavia, lo sviluppo di una campagna di influencer marketing che sfrutti una superstar non è l'unica opzione. Il Malteser, uno dei più grandi enti di beneficenza in Germania, coinvolge i propri volontari nella condivisione di contenuti attraverso l’utilizzo di un hashtag specifico. Dai un'occhiata anche a GlassesUSA, un rivenditore di occhiali online che incoraggia i propri clienti a taggarsi in un’immagine che mostra i nuovi prodotti del brand che hanno appena acquistato.

Spesso, gli influencer sono più vicini di quanto si pensi - e il numero totale di condivisioni di una community più ampia, può superare il livello di coinvolgimento di una manciata di post fatti da superstar.

7. Pubblica contenuti video

So che questo sembra un po’ come tornare alle conferenze di marketing qualche anno fa, ma su Facebook il video è il re dei contenuti.

Non solo perché gli utenti amano i video come formato in sé ma anche perché, insieme a Instagram, Facebook sta cercando di sfidare YouTube e diventare il motore di ricerca e di consumo video più utilizzato. Come marketer, è essenziale comprendere gli obiettivi di ciascun canale social per fare un'ipotesi plausibile di quale tipo di contenuto verrà considerato prioritario a lungo termine.

Una nota veloce! Anche se ami i video, è consigliabile pubblicare contenuti in forme variabili; usa immagini, link, caroselli, video e tutte le altre forme che Facebook mette a disposizione. L'algoritmo ti ringrazierà per aver offerto contenuti ad un pubblico più ampio (non tutti preferiamo guardare video).

8. Impara dal tuo feed Facebook personale

Ultimo ma non meno importante: accedere Facebook e analizzare il tipo di contenuto che funziona meglio e genera un sacco di interazioni all'interno del tuo network ti rivelerà alcune delle ultime tendenze. E molto probabilmente noterai alcuni dei punti che abbiamo discusso in questo post. Ricordati solo che il tuo news feed è creato apposta per te!

Potrebbe interessarti

Raggruppa tutti i tuoi contenuti, compreso quel che dicono i tuoi fan, in un unico social hub.

Prenota una demo Comincia la prova gratuita di 30 giorni
Comincia la prova gratuita di 30 giorni